Regolamento Sezionale

REGOLAMENTO
INDICAZIONI
ATTIVITA' SEZIONALE

Norme di comportamento
I seguenti punti illustrano le regole e i criteri per la partecipazione alle escursioni: 1. La partecipazione all’escursione è subordinata all’accettazione del presente regolamento ed al versamento dell’intera quota stabilita quando prevista. 2. Prima di iscriversi all'escursione valutare personalmente, in base alla propria preparazione fisica e tecnica, le difficoltà da affrontare e poi dare la propria adesione.
Il CAI Treviglio non si assume nessuna responsabilità in caso di valutazioni errate delle proprie capacità. 3. Le iscrizioni devono essere formalizzate presentandosi personalmente presso la sede sociale entro il martedì antecedente l’escursione salvo diversa indicazione definita sul programma. Le iscrizioni sono accettate entro i termini prestabiliti, ma possono essere chiuse anticipatamente qualora si raggiunga il numero massimo di iscritti. Non sono accettate le iscrizioni ricevute per telefono, mail e fax e/o effettuate in altri modi. 4. Al momento dell’iscrizione si deve dichiarare la condizione di socio o non socio. Per i soci la copertura assicurativa è definita in accordo alle normative del Club Alpino Italiano. Per i non soci è possibile attivare, entro 48 ore prima della gita da effettuare, la copertura assicurativa temporanea (rivolgersi alla segreteria CAI). I minori possono partecipare alle gite solo se accompagnati dai genitori o da persona responsabile autorizzata. 5. La quota prevista per l'escursione versata al momento dell'iscrizione non sarà restituita in caso di mancata partecipazione. E’ invece ammesso che l’iscritto/a lasci il posto ad altra persona previa formalizzazione del cambiamento presso la sede della sezione

...quando tutto va per il meglio, la giornata trascorsa in montagna resta tra i ricordi più belli!
entro il venerdì precedente l’escursione. Nel caso di annullamento dell’escursione sarà restituita la quota versata, mentre nel caso di modifica dell’itinerario e della logistica si rivaluterà l'importo della quota. 6. Al momento dell’iscrizione verranno fornite informazioni di dettaglio sulle caratteristiche dell’itinerario, delle difficoltà, degli equipaggiamenti necessari, degli orari, del luogo di ritrovo e dei mezzi di trasporto per il trasferimento. Il capo-gita si riserva la facoltà di annullare l’escursione in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti oppure qualora si presentino situazioni tali da pregiudicarne il buon esito, e la possibilità di modificarne l’itinerario e la logistica. 7. Durante le uscite sono richieste puntualità al ritrovo, scrupolosità nel seguire le indicazioni del capo-gita e degli accompagnatori, prudenza, disponibilità e collaborare per una buona riuscita della gita, in particolare regolando la propria andatura a quella del capo-gita evitando, specialmente nei percorsi lunghi ed impegnativi, inutili corse che si risolvono nello smembramento del gruppo, nell’eccessivo affaticamento dei partecipanti e in errori di direzione spesso causa di inutili ritardi. 8. Non è consentito ad alcuno, salvo autorizzazione, l’abbandono della comitiva o la deviazione per altri percorsi. I partecipanti non devono creare situazioni difficili per la propria ed altrui incolumità, non si devono lasciare rifiuti di alcun genere sui percorsi e/o luoghi di sosta. Nelle gite, sugli automezzi e nei rifugi tenere un comportamento ispirato al comune senso della morale e della buona educazione, tale comunque da non arrecare danno o molestie al prossimo. 9. Nelle escursioni che prevedono il trasferimento sul posto da effettuare con mezzi propri, le relative spese di trasporto saranno equamente divise fra gli occupanti del veicolo. Negli altri casi sono ricompresi nella quota di partecipazione. 10. Eventuali dotazioni particolari specificatamente richieste dall’organizzazione (imbrago, kit ferrata, torcia frontale, kit ARTVA-pala-sonda, etc) dovranno necessariamente far parte dell’equipaggiamento dei partecipanti; per alcune di queste attrezzature vi è la possibilità di noleggio presso la sezione. 11. L’effettuazione di gite sociali rientra tra gli scopi del CAI. Considerato che la pratica dell’escursionismo e dell’Alpinismo, per loro stessa natura, comportano rischi oggettivi e soggettivi che non è possibile azzerare, i partecipanti alle attività, sin dal momento dell’iscrizione alle stesse, consapevoli di quanto sopra, si impegnano ad attenersi alle norme di comportamento indicate nel presente programma ed esonerano la Sezione di Treviglio del Club Alpino Italiano, i suoi rappresentanti ed i suoi Capi-gita da ogni responsabilità per incidenti ed infortuni di qualsiasi natura personali e/o a terzi che si verificassero durante lo svolgimento delle gite programmate, fatta salva la operatività delle polizze assicurative CAI. 12. Per l’attività Seniores l’attuazione delle eventuali escursioni non indicate nel presente programma sarà demandata ad alcuni Soci, in veste di meri coordinatori logistici. Per la stessa valgono le medesime condizioni di cui all’art. 11.
Facoltà del Capo-Gita
Il capo-gita nell’esercizio delle sue funzioni ha la facoltà di ritardare l’orario di partenza o del ritorno, in caso di forza maggiore od in ogni caso quando ne ravvisi la necessità, può modificare il percorso o sospendere la gita. Può escludere, in qualunque momento dalla gita tutti coloro i quali per palese incapacità, per insubordinazione o per l’inadeguatezza dell’equipaggiamento, non siano idonei ad affrontare le difficoltà del percorso.

Regolamento sezionale

Visualizza o scarica lo statuto in formato pdf sul tuo computer.

 

CAI Treviglio


Via dei Mille 23 int.
24047 Treviglio - Bergamo
tel. +39 0363 47645
email: info@caitreviglio.it
PEC: treviglio@pec.cai.it

C.F: 93000200167

 

Seguici su facebook